Per generare una combinazione vincente.

Un’azienda può andare avanti senza il reparto commerciale?

Il lavoro del venditore in carne ed ossa è una professione che ai giorni nostri incontra sempre più spesso la resistenza del cliente finale. Tutto ciò è figlio dei cambiamenti ai quali tutti, inesorabilmente, siamo sottoposti. Imprenditori, venditori e acquirenti.

La diffidenza delle persone è schizzata alle stelle per diversi motivi. Internet, in primis, ha aperto le porte a un modo completamente diverso di vendere e senza la necessità di interfacciarsi per forza con qualcuno per concludere l’acquisto.

In secondo luogo, le truffe messe in atto da venditori porta a porta e call center hanno dato il colpo di grazia all’ultimo barlume di fiducia delle persone.

Come puoi notare, la tendenza sembrerebbe quella di far svanire nel nulla la professione del venditore. In realtà, non è così. La figura del commerciale deve cambiare aspetto, svolgendo un’attività consulenziale più che di vendita alla vecchia maniera.

Anche se hai strutturato una serie di strategie di marketing, queste, da sole, non bastano o meglio, non sono sufficienti.

Un’azienda che si basa sul marketing è sicuramente avvantaggiata, ma la comunicazione, il posizionamento e le tecniche di copy NON sono la fase più importante per chiudere le vendite.

Questi devono essere elementi di supporto al venditore e infatti è necessario modificare la strategia delle aziende e del reparto commerciale.

Nelle aziende non devono esistere i classici venditori, non più.

Devono nascere delle persone che hanno gli skills necessari a creare la giusta combinazione sulle persone che ad un certo punto vogliono acquistare.

Se hai persone in fila che vogliono acquistare il tuo prodotto, tu non devi vendere… sono loro che acquistano ed è per questo che i venditori non servono!

Questo vuol dire “combinazione” un insieme di attività prestabilite e monitorate che generano dei risultati.

In ogni azienda, anche la tua, è indispensabile fare una valutazione delle massime potenzialità di cui disponi e migliorarle, non cambiarle o eliminarle.

Seguire un percorso imprenditoriale che parte da un obiettivo consentirà anche a te di comprendere e diventare consapevole che quello che hai costruito fino ad ora è importante e può essere rimesso in gioco facendo solo dei piccoli “aggiustamenti” e creando la “combinazione” più adatta a reperire più clienti, mantenerli il più a lungo possibile e creare referenze sui nuovi.

Una combinazione vincente!

Permetti di presentarmi, mi chiamo Antonio Finocchi, mi definisco un Agevolatore di Business, un Aggregatore di Relazioni, mi occupo di Economia Collaborativa.
Sono imprenditore dal 1984, le mie aziende sono tuttora floride e sul mercato, le mie intuizioni imprenditoriali hanno generato format e attività di importante livello.
Mi occupo di mentoring, trasferimento professionale di esperienze, credo fermamente che “puoi trasferire solo ciò che hai fatto di persona”.
Sono il creatore di Imprenditore Evoluto(R) e Time Voucher(R) e dell’ultima realtà imprenditoriale (OPEN) che si occupa di Marketing Strategico e Consulenza Imprenditoriale.
Se vuoi conoscere qualcosa di più su di me visita il mio
sito e quello della mia azienda.
Continua a seguirmi!

Sai quanto ti costa un cliente?

Se non sai dirmi esattamente quanto costa alla tua azienda un cliente appena acquisito, stai commettendo l’errore più grande degli imprenditori e professionisti.

Il 94% delle aziende italiane, sia PMI sia grandi aziende, non è a conoscenza del costo di acquisizione di un nuovo cliente.

Questo cosa significa?

Web agency, concessionarie di pubblicità e agenzie pubblicitarie si attaccano al collo delle aziende e rovinano i budget degli imprenditori.

Il dovere di ogni imprenditore è ottenere il controllo dei propri investimenti in marketing.

E la base è sapere quanto ti costa un nuovo cliente.

Detto questo, se non hai programmato nessun investimento nel marketing, oppure, se lo stai facendo e guardi dati sbagliati e investi su singoli strumenti “magici”, non serve a niente alla tua azienda perché, nella maggior parte dei casi, NON porta risultati.

Come faccio ad essere così sicuro di quello che dico?

Lo so perché alla maggior parte degli imprenditori e professionisti, se gli domando quanto spende all’anno per una campagna di marketing per l’acquisizione di clienti, rimane a guardarmi come se fossi un alieno.

Sostanzialmente perché non sanno cosa rispondere, dato che l’acquisizione la fanno mandando gli agenti di commercio con le loro utilitarie a macinare chilometri e a bruciare gasolio, o delegando completamente il marketing all’esterno senza avere ben chiara la strategia da seguire

Il vero valore del cliente si vede in una prospettiva più ampia, che è il profitto totale durante tutta la vita (si chiama life time value).

Quindi, se sai ad esempio che il tuo cliente fra 5 anni vale 5000 euro, tu puoi investire anche 50 euro per acquisirlo e non ci rimetti niente, ma ti tieni stretto il cliente e poi cominci a espandere il suo potenziale di spesa.

Mentre quello che fa la maggioranza degli imprenditori è calcolare i profitti su una durata di vita minima del cliente che, in genere, muore dopo la prima vendita perché viene lasciato in balia di se stesso.

Detto questo, se vuoi capire come portare in positivo il fatturato della tua azienda, trovare le strategie più avanzate per acquisire i clienti, riattivare i vecchi e continuare a vendere agli attivi, devi dotarti di una strategia di marketing su misura per te, che ti tenga informato sui costi e sui risultati ed abbia un obiettivo chiaro.

Il mio lavoro consiste proprio nell’offrire una consulenza che porti ad una strategia di marketing tagliata su misura per ogni singola realtà.

Una consulenza gratuita con un professionista è la base principale dalla quale partire, il resto è una conseguenza ed è un progetto da portare avanti insieme.

Vuoi sapere come? Riempi il modulo, potrebbe essere una scoperta unica!

Non fare marketing se…

Una delle idee meno veritiere che popolano il mondo del marketing è che una singola tecnica possa stravolgere le sorti di un’impresa.

Una sponsorizzata, una frase scritta con il giusto copy, una magica lettera di vendita, oppure chissà cos’altro.

Purtroppo non è così che funziona.

E se la web agency o il consulente al quale ti sei rivolto ti ha detto il contrario, ferma tutto, perché spenderai soldi inutilmente.

Questo significa che fare marketing prevede uno studio approfondito ed una strategia mirata in base agli obiettivi che vuoi ottenere.

Non esiste marketing che abbia senso fare senza posizionamento e non esiste tecnica che possa farti guadagnare bei soldi o farti crescere come impresa se non hai un forte posizionamento.

Tutto parte da questa base principale e solo la strategia di marketing, indipendentemente dai supporti e mezzi che userai, ti potrà condurre al risultato.

Quindi è inutile continuare a cercare scorciatoie o tecniche dai poteri mirabolanti. La domanda che ti devi porre è:

Ho un posizionamento?

Il prodotto che voglio vendere ha un posizionamento?

Il prodotto che vendo da tantissimo tempo ha un posizionamento?

Quindi non serve scrivere nulla, o pubblicare un solo pezzo di marketing, oppure spendere un euro in tecniche più o meno inutili finché non avrai un chiaro e univoco posizionamento.

Una volta che l’avrai trovato non pensare di essere arrivato da qualche parte, è questo il punto in cui devi metterti sotto, studiare e scoprire come affermare il tuo posizionamento sul mercato attraverso il marketing vero e proprio, attraverso una strategia mirata che attraverso un eco-sistema ti consenta, posizionato il prodotto/servizio, di creare consapevolezza, autorevolezza e quindi desiderio di acquisto.

Il posizionamento è il momento in cui tutte le aziende di maggiore successo fanno il salto di qualità e iniziano davvero a conquistare il mercato.

Il mio team, che comprende figure specializzate nei vari settori del marketing, è a tua disposizione per una consulenza gratuita nella quale potremo studiare l’azienda, i prodotti/servizi che intendi commercializzare o commercializzi già, i mercati di riferimento, la possibilità di gradimento ed il vantaggio competitivo e quindi definire il posizionamento e, di conseguenza, la migliore strategia di marketing da adottare.

Chiedimi una consulenza riempiendo il modulo.