Forse già conosci il termine KPI, Key Performance Indicator (indicatore chiave di prestazioni).
È un valore utilizzato nelle aziende per misurare il proprio andamento.
Nonostante moltissime aziende non li utilizzano e li ignorano sono estremamente importanti, sai perché?
Perché per avere il controllo di un’azienda, della tua attività, così come nella vita, è necessario avere dei valori da misurare!
Se ti metti a dieta utilizzi la bilancia in maniera continuativa per tenere traccia del tuo peso, lo potremmo definire un KPI.
In ambito aziendale è piuttosto facile tenere traccia dei propri numeri, analizzare le vendite, confrontarle con le telefonate fatte, con i soldi spesi in pubblicità o qualunque azione abbia fatto.
Ma nella vita questo è molto più complicato.
Questa settimana sei stato più produttivo della settimana scorsa?
Scommetto che non lo sai… e se lo sai… di quanto?
In pochi possono rispondere a questa domanda!
Ieri hai fatto qualcosa che ti ha avvicinato al tuo obiettivo? Di quanto? Potevi fare di più?
Spesso quelli che noi consideriamo obiettivi sono in realtà solo sogni, sono “un qualcosa” che ci piacerebbe avere/essere/raggiungere, ma per il quale non facciamo nulla.
Vuoi scrivere un libro?
Quante pagine hai scritto ieri? E il giorno prima? Quando pensi sarà pronto?
Il numero di pagine scritte potrebbe essere il tuo KPI.
Avendo un valore di riferimento, puoi controllare il tuo lavoro e verificarne i progressi.
Oggi quindi voglio lasciarti un compito da fare, che potrebbe aiutarti davvero a raggiungere i tuoi obiettivi, ma solo a patto che tu lo faccia!
Ti servono solo tre cose:
  1. un foglio di carta;
  2. una penna,
  3. cinque minuti scarsi del tuo tempo.
1. Rifletti su quale può essere un tuo KPI, qualcosa che ti permetta di monitorare i tuoi progressi.
Potrebbe essere scrivere 10 pagine al giorno di un libro, andare in palestra il lunedì, mercoledì e venerdì, scrivere una pagina di tesi, leggere cinque pagine di un libro…
Trova quello che più si adatta al tuo obiettivo.
2. Scrivilo sul foglio e mettilo sul comodino, dove lo controllerai la mattina e la sera.
Appena sveglio questo semplice pezzo di carta ti ricorderà cosa devi fare oggi per avvicinarti al tuo obiettivo, che è la cosa più importante della tua giornata.
La sera prima di coricarti potrai riflettere sulla giornata e renderti conto se hai “fatto i compiti”.
E se li hai fatti… giorno dopo giorno… succederanno tre cose:
  1. quell’obiettivo così lontano diventerà sempre più concreto;
  2. sarai fiero di te;
  3. sarai stimolato a farlo sempre!
Non rimandare, fallo subito!
Ti costa solo qualche minuto, approfitta di questa opportunità, sono sicuro che non ti pentirai.
P.S.: Vieni a conoscermi meglio e scarica il materiale di grande valore che ho preparato per te: http://www.antoniofinocchi.it

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *