Prendo spunto da un interessante articolo pubblicato da ADNKRONOS che riguarda uno studio ‘Il futuro del lavoro e lo sviluppo professionale‘, condotto da Ipsos a livello europeo, e che ha rilevato che la maggioranza dei lavoratori dipendenti italiani (91%) ritiene ugualmente importante acquisire una nuova competenza con l’obiettivo, nel giro di un anno, di migliorare il proprio percorso di carriera.

Un lavoratore italiano su due (51%) ritiene che la formazione sul posto di lavoro sia più utile per preparare le persone rispetto ai tradizionali titoli di studio universitari: è quanto emerge da un nuovo studio italiano sulle tendenze di carriera e sul posto di lavoro.

Una possibile spiegazione di questa situazione è riconducibile al fatto che molti intervistati hanno dichiarato che si sentirebbero motivati (39%), incoraggiati (35%) e ottimisti (29%) a lavorare per un’azienda che offra accesso a programmi per l’acquisizione di nuove competenze utili allo sviluppo della carriera. Inoltre, circa una persona su cinque in Italia (19%) ammette di non potersi permettere di pagare corsi di formazione in modo autonomo.

Soffermandosi sugli scenari futuri del mondo del lavoro, dallo studio emerge come la formazione rappresenterà un asset fondamentale per mitigare le preoccupazioni dei lavoratori. Ben il 46% teme infatti di non avere le competenze necessarie per continuare a svolgere il proprio lavoro nei prossimi anni.

Inoltre, circa sette intervistati su dieci (71%) ritengono che le persone attualmente occupate dovranno continuare a studiare e aggiornarsi per mantenere il proprio ruolo professionale anche in futuro. Tuttavia, solo il 14% dei dipendenti afferma di avere accesso a corsi di formazione in grado di supportarli in un loro eventuale cambio di percorso professionale, mentre due dipendenti su dieci (22%) dichiarano che presso il loro attuale datore di lavoro non esiste tale possibilità.

Questi dati, e questo studio, mi hanno particolarmente interessato perchè sostanzialmente avvalorano quanto cerco di comunicare agli imprenditori, la creazione di una sorta di Academy Aziendale, una struttura agile che possa essere generatrice di formazione e di motivazione intrinseca, che possa migliorare il clima aziendale e le professionalità soprattutto attraverso competenze trasversali, che purtroppo nessuna scuola insegna.

In OPEN abbiamo messo a punto una serie di strumenti che vogliono venire incontro agli imprenditori lungimiranti, che ci tengono alla propria azienda ed alle proprie persone.

Senza scomodare ulteriormente le Soft Skills, sulle quali ci occupiamo di formazione e diffusione da anni, ed ora anche in alcune scuole che hanno una vista lunga, abbiamo predisposto dei percorsi di Academy strutturati, che vanno dall’utilizzo di piattaforme come Linkedin piuttosto che la Linguistica di Precisione, per citarne alcune.

Hai creato un’azienda e quotidianamente ti adoperi per il suo sviluppo, gestendola bene, acquistando ai prezzi corretti, vendendo, comunicando, con fatica e impegno per fare in modo che sia redditizia.

Una Academy Aziendale è il tassello che ti manca per poter comunicare quello che fai, perchè lo fai, ed attirare “solo” le persone giuste, che siano i tuoi clienti, i tuoi collaboratori, i tuoi fornitori.

Entriamo in contatto, investi un attimo del tuo tempo per una consulenza gratuita.

Fissa un incontro

L’articolo Meglio una formazione che una laurea proviene da .

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *