Oggi ti voglio parlare di mediocrità, ma prima andiamo a vedere il significato della parola.
Sul dizionario Garzanti il significato della parola mediocre è il seguente: “di scarse doti, di limitate capacità; di qualità non buona, di poco pregio” e continua… “persona di limitate capacità e qualità”.
Il contrario della parola mediocre è invece ECCELLENTE.
Bene, partendo da questa base, è opportuno addentrarci meglio nella situazione.
Una persona mediocre è colui che segue il branco, colui o colei che non prende una posizione netta, che pur conoscendo i due estremi di qualsiasi cosa preferisce stare nel mezzo, con la mandria.
Di fronte ad una persona mediocre è sempre difficile attuare un comportamento idoneo, perché? Perché ci troviamo di fronte l’eterno indeciso, una persona che guarda il mondo senza prendere posizioni e che non esita a scostarsi per non farsi colpire dal decisionismo.
Ricorda che decidere, anche commettendo errori, è importante per ognuno di noi. Non decidere, non fare scelte, è di per se una scelta, LA SCELTA DEL NON FARE.
Albert Einstein diceva che: “non è possibile aspettarsi risultati diversi se si continuano a fare sempre le stesse cose”
Io aggiungo che fare sempre le stesse cose non solo non porta a risultati diversi bensì deteriora a nche le cose che usualmente facciamo, per un semplice motivo: PERCHE’ IL FUTURO E’ SEMPRE PROFONDAMENTE DIVERSO DAL PASSATO!
La vita che ci circonda cambia enormemente attimo dopo attimo e stare a guardare, come spettatore, non solo non aiuta noi stessi, bensì ci rende “mediocri” anche con le persone che ci stanno intorno, con le nostre relazioni, siano esse familiari, di amicizia o di lavoro.
Quante volte hai avuto modo di avere a che fare con una persona mediocre, nel lavoro, nelle amicizie, nella vita affettiva. Che sensazione hai provato? Io provo un senso di disagio, di fastidio, alle volte anche di rabbia. Non tanto per me stesso, quanto per la persona che ho di fronte, che vede sperperare il SUO tempo senza essere consapevole che ogni attimo trascorso, ogni attimo passato è un attimo che MAI PIU’ tornerà indietro e svanisce inesorabilmente.
Ti chiedo di fare una analisi di te stesso? Ti ritieni mediocre o eccellente? Non rispondere subito, analizzati in una serie di ambiti nei quali potresti catalogarti.
Per esempio, al supermercato scegli un prodotto (che ti serve) in base alla pubblicità o in base alle sue caratteristiche (cioè leggi l’etichetta, non del prezzo!)? Quando fai un acquisto di un bene importante lo paragoni con altri in base alle caratteristiche, valuti la sua utilità per te stesso oppure ti fidi ciecamente solo delle recensioni di altri?
In buona sostanza sei in grado di prendere delle decisioni tue personali? Soprattutto decidi o lasci decidere qualcun altro?
Sembra che quello che ho detto fino ad ora sia stato detto e ridetto da molti altri prima di me, ma soffermati a pensarci su e cerca la strada per l’eccellenza.
Essere eccellente non vuol dire essere diverso, vuol dire essere soddisfatto con te stesso, vuol dire avere una marcia in più “per te stesso” perché TU sei la persona PIU’ IMPORTANTE PER TE!
Se la tua meta è diventare eccellente, in qualsiasi cosa fai, devi iniziare un percorso che parte da te stesso, dal metterti in discussione, qualcuno lo chiamauscire dalla propria zona di comfort che vuol dire OSARE.
Quindi da domani inizia ad osare, inizia a mettere l’asticella un pochino più in alto, fai qualcosa di diverso, per esempio inizia a lavarti i denti con la mano sinistra (se sei destrorso, o viceversa se sei mancino) e vedrai che le prime volte sarà difficile, ma dopo qualche giorno diventerà altrettanto facile così come lavarelli con l’altra mano.
Cosa vuol dire, che avrai osato, che avrai fatto un tentativo, che ti ha causato forse anche qualche disagio, ma che alla fine ti avrà dato un risultato…ci sei riuscito, a fare una cosa che non pensavi.
Ora applica questo semplice esempio ad altre cose della tua vita, OSA ed avrai intrapreso la strada verso l’eccellenza, e dovrai ringraziare solo te stesso!
P.S.: Vieni a conoscermi meglio e scarica il materiale di grande valore che ho preparato per te: http://www.antoniofinocchi.it

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *