Quante volte ti è successo di lanciarti in qualcosa di nuovo pieno di entusiasmo, per abbandonare poco dopo?

Fare un’analisi dei propri risultati e aggiustare la propria rotta non è sempre semplice.

Un professionista del marketing lo fa senza sforzo, i numeri gli danno le risposte che servono e agisce di conseguenza intervenendo dove serve.

Oggi voglio analizzare proprio questa strategia per capire se è applicabile anche ad altri aspetti della nostra vita

Faccio una breve premessa.

Quando decidi di investire in una campagna pubblicitaria, tu o chi per te, deve necessariamente avere accesso ai dati per valutare l’andamento.

Ho un cliente, un massaggiatore, che è uno dei pochi a cui sto gestendo personalmente la sua pubblicità su Facebook.

Ho creato per lui un annuncio con cinque immagini diverse, per escluderne tre pochi giorni dopo perché performavano molto peggio delle altre.

Lascerò “correre” ancora un po’ le due restanti per poi mantenere la migliore. O, se nessuna raggiunge le mie aspettative, ne testerò altre.

Dopo aver deciso l’immagine, farò lo stesso con i testi, prima il titolo, poi la descrizione e via dicendo.

Dopo che la percentuale di click sull’annuncio sarà soddisfacente (cosa che può succedere anche prima di aver terminato tutti i test) mi concentrerò sulla pagina in cui viene presentato lo studio…

E così via fino ad aver raggiunto il risultato che voglio su tutto il progetto.

Si lavora su un pezzetto alla volta fino a che questo non ha raggiunto una performance che ritieni accettabile.

Farlo in questo settore è molto semplice, i numeri ci forniscono delle risposte e possiamo continuare a testare fino a quando saremo soddisfatti.

Ma cosa dire della sfera personale?

È molto più difficile fare questa analisi, non abbiamo numeri così precisi a guidarci, ma la logica che sta alla base è la stessa.

Se non sei soddisfatto di come organizzi la giornata, puoi dividerla in tante piccole parti, e concentrati su ognuna di esse singolarmente.

Iniziamo alla mattina.

Ti alzi all’ora che vorresti? Ti rigiri decine di minuti nel letto posticipando il momento di alzarti? Dai un’occhiata ai social network perdendo tempo?

Se qualcosa nelle tue abitudini mattutine non ti soddisfa, inizia da lì, non pensare ad altro.

Concentrati su come migliorare questo aspetto della tua vita e dedicaci energie e attenzione fino a che non avrai raggiunto un risultato soddisfacente.

Se appena sveglio ti sembra di perdere tempo a sfogliare Facebook, concentrati su quello e fai in modo di “correggere” questa tua brutta abitudine.

Poi passa al pomeriggio, dividilo a sua volta in tante piccole parti… poi passa alla sera e così via.

L’idea di dividere qualunque cosa in tante piccole parti ti permetterà di raggiungere risultati e miglioramenti in tempi davvero brevi.

Ed è applicabile ovunque.

Prendiamo un nuotatore. Raramente si concentrerà sulla “nuotata in generale”, ma presterà attenzione a ogni singolo movimento alla volta.

“Non alzo a sufficienza il gomito quando faccio la bracciata a stile libero. Devo correggere questo difetto.”

Una volta fatto passa al “problema” successivo.

“Non ruoto correttamente la testa quando riprendo fiato, devo stare più dritto con la schiena.”

E si concentra su quello.

“Non ho la postura corretta quando arrivo a fine vasca per fare la virata”

E si corregge…

E così, affrontando e correggendo progressivamente ogni “problema”, da “normale” nuotatore diventa un fuoriclasse.

Questo modo di affrontare i problemi li rende molto più semplici da superare. Cambiare un’abitudine, crearne una nuova, migliorare sul lavoro, qualunque cosa… è una tecnica applicabile ovunque.

La parte difficile sta prima nel capire quali sono i punti che vogliamo migliorare, poi fare questa “scomposizione”senza cadere nella trappola di voler cambiare tutto insieme.

Rifletti su questo.

Trova qualcosa che vuoi migliorare, scomponilo in tante piccole parti, dall’inizio alla fine, identifica qual è il primo punto nel quale sei carente rispetto ai tuoi standard, e inizia a correggerlo!

I risultati che otterrai saranno sorprendenti!

Questa è una tecnica molto banale ma che ti permette di avere risultati con una velocità incredibile.

La parte difficile è metterla in pratica e concentrarsi solo su un elemento alla volta!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, lascia un commento, per me è importante che il maggior numero di persone possa trarre anche un piccolo vantaggio personale in quello che faccio e che cerco di portare agli altri.

Buona vita!

 

P.S.: Vieni a conoscermi meglio e scarica il materiale di grande valore che ho preparato per te: http://www.antoniofinocchi.it

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *